La struttura sarà illustrata dagli architetti Alberto Coppo e Carlo Capponi e sarà resa viva dalle note di Duruflé, Mäntyjärvi, Nystedt, Pärt, Dipiazza, Grassi, Kente, Sisask, Balestreri, Gerlitz, Hogan

Nella chiesa di Santa Maria in Zivido a San Giuliano Milanese, progettata dallo studio Gabetti e Isola a partire dal 1998 e inaugurata nel 2008, un pomeriggio dedicato all’architettura, all’arte e alla musica, in una sorprendente scenografia architettonico-liturgica.

 

Domenica 18 ottobre, la chiesa sarà illustrata dagli architetti Alberto Coppo e Carlo Capponi e sarà resa viva dalle note di Duruflé, Mäntyjärvi, Nystedt, Pärt, Dipiazza, Grassi, Kente, Sisask, Balestreri, Gerlitz, Hogan, del programma di musica sacra contemporanea eseguito dal coro Dalakopen diretto da Matteo Magistrali.

 

L’evento fa parte di un più ampio ciclo di incontri di valorizzazione delle Chiese contemporanee nella Città Metropolitana di Milano realizzato dal Vicariato per la Cultura della Diocesi di Milano, in collaborazione con Éupolis Lombardia e con l’Associazione Coro Dalakopen.

 

L’itinerario culturale e spirituale delle Chiese al momento coinvolge cinquanta chiese progettate da importanti architetti e arricchite da opere d’arte preziose. In alcune di esse si svolgeranno nei prossimi mesi appuntamenti in cui musica, arte e architettura aiuteranno a introdursi con familiarità nel contesto architettonico-liturgico di opere di grande interesse per lo più sconosciute.